venerdì 11 settembre 2015

Il giusto momento per mettere il nido agli Agapornis

Ciao a tutti cari lettori.
Dopo alcune domande che mi sono arrivate per email ho deciso di scriver un breve post sulla riproduzione degli Agapornis.
Come ben sappiamo la predisposizione per la riproduzione degli inseparabili inizia nel periodo che va da Settembre a Ottobre.



Questo periodo di fine estate- inizio autunno è il più frenetico ma anche il più atteso per gli allevatori...ebbene sì, anche quest'anno è arrivato il momento di rimettere i nidi!
E si parte per la nuova stagione!

Per cui cari amici che mi avete scritto per tutta l'estate delle vostre coppie che avevano problemi a riprodursi, se avete ascoltato il mio consiglio di togliere i nidi e fare una dieta integrativa, sappiate che è arrivata la fine dell'attesa!

Infatti benchè le temperature devano ancora scendere in molte zone d'Italia specialmente al sud io ritengo che mettere il nido a Settembre dia tutto il tempo alla coppia di rivestire l'interno con i bastoncini di salice e sfruttare così al meglio i mesi invernali.
Di solito le coppie di Agapornis Personata e Fischer impiegano quasi un mese per imbottire il nido (lo riempiono di salice sfilettato fino al coperchio sopra) mentre per i Roseicollis bastano pochi giorni (ci mettono pochi rametti) a volte non lo fanno neanche il lavoro ma comunque avere li il nido gli fa capire che è arrivato il momento di mettere su famiglia.

Prima di mettere un nido però ci sono delle importanti accortezze:
So che in questo periodo molti stanno trasferendo le gabbie dalla residenza estiva dall'esterno (giardini terrazze) all'interno (garage, cantine o altro); ebbene se state facendo questi spostamenti aspettate un ulteriore mese prima di mettere il nido così da dare il tempo alla coppia di ambientarsi.

Per la dieta attendete ancora una settimana o quando la temperatura scende un po e poi consiglio di iniziare con pastoncino all'uovo, sempre frutta e verdura e non deve assolutamente mancare l'osso di seppia e sopratutto il grit.
Il grit è fondamentale per l'apporto di sali minerali e calcio che sarà molto usato per le uova.
Inoltre la vaschetta del bagno deve essere presente ogni giorno e durante tutto il giorno infatti la useranno non solo per il bagnetto ma anche per bagnare i rametti di salice piangente.

Insomma per adesso mi fermo qui, intanto potete leggervi questi altri interessanti articoli sul tema:
http://www.agapornisitalia.com/2010/09/inizio-riproduzione-agapornis-2010.html
http://www.agapornisitalia.com/2009/10/en2-come-allevare-papagallini-agapornis.html

Se avete altre domande da fare sulla riproduzione degli Agapornis o avete anche voi dei consigli da dare agli altri membri della community scrivete sui commenti di questo post o inviate una email a info@agapornisitalia.com

Un saluto a tutta la community!

Luca

I tuoi commenti sono preziosi per noi, lascia un commento qui sotto :-)

 "Unisciti a questo sito" alla tua destra, potrai essere sempre informato al rilascio di nuovi articoli.

Nessun commento:

Posta un commento

I tuoi commenti sono preziosi per noi, lascia un commento:

Segui per Email