lunedì 11 febbraio 2013

Voliera per Agapornis Roseicollis

-DOMANDA ROMUALDO-

Le risposte sono in blu! Ciao
Salve, sono Romualdo e da circa due mesi sono in compagnia di questi due splendidi esemplari di Agapornis (suppongo roseicollis pezzati). 
 Hanno costruito il nido e siamo già in dolce attesa (5 uova tutte feconde!! ho avuto conferma dalla speratura, che ho imparato a fare proprio documentandomi su questo sito). 
Vorrei preaparami all'evento in maniera adeguata pertanto riporto qui alcuni dubbi che solo voi potete togliermi.
 Quello che mi preme sapere, dato che sono alle prime esperienze di questo tipo, è:
- durante il periodo di crescita devo tenere il nido sempre pulito oppure è meglio non infastidire genitori e piccoli?

Non ti preoccupare di ripulire il nido durante la covata, a questo lavoro ci pensano i genitori.
Se lo facessi tu causeresti dei danni e i piccoli potrebbero essere abbandonati.
Nel nido i genitori mantengono un ambiente adatto ai piccoli continuando a cambiare l'imbottitura, trasportando paletti e creando la giusta umidità con le loro ali che bagnano nella vaschetta dell'acqua.
Per cui non hai di che preoccuparti se non di mettere sempre a disposizione nella gabbia dei bastoncini di salice che loro useranno per il nido e la solita vascheta di acqua.
- questi futuri nascituri , una volta svezzati, posso tenerli con me nella stessa voliera dove già vivono i genitori o vado incontro a problemi di convienza?

Come già scritto nel post precedente e vista la tua voliera direi che puoi anche lasciarli assieme ai genitori se non creano troppi problemi da adulti.
- nel caso possano convivere nella stessa voliera, c'è la possibilità che esemplari dello stesso sangue possano accoppiarsi?

Si c'è questa possibilità.
Tu dovresti inserire anche degli altri esemplari nella voliera per far si che si incroci il sangie ma visti gli spazi ristretti e di conseguenza il limitato numero di possibili esemplari inseribili direi che il rischio di accoppiamenti tra consanguinei c'è...ed è questo il problema dell'allevamento in voliera: l'assenza di controllo sulle riproduzioni.
 (Dalla foto della voliera direi che puoi mettere 6 esemplari massimo massimo 8).
Consiglio: Potresti dividere la voliera in due con i piccoli sotto e i genitori sopra...

- se ciò avvenisse ci sono rischi per i nasciuturi successivi?

Si il rischio di essere sterili o debili di fronte a certe malattie.
- da questi esemplari in mio possesso che colore devo aspettarmi?

Qui mi devo correggere riguardo il post del 4 Febbraio: Con quella foto non si vedeva bene il pezzato, ma si uno dei tuoi esemplari è pezzato.
Sono entrambi della serie blu, avendo faccia bianca.
Per cui avrai dei figli pezzati e dei figli cremino, questo dipende se il pezzato è doppio fattore o singolo fattore.

- se decidessi di allevarne uno a mano come devo nutrirlo e quante volte al giorno?

Per l'allevamento allo stecco devi prelevare il piccolo dal nido a 15 giorni dalla nascita.
Poi va nutrito con una polverina da mischiare in acqua: Nutribirds A21.
All'inizio con 5 inbeccate al giorno, a 2o giorni puoi scendere a 4 a 30 giorni puoi scendere a tre fino a 50 giorni in cui dovrebbe iniziare a essere autonomo.
Queste cifre sono indicative e grossolane e dipendono dal pullo.
Ecco un video della metodica dell'inbecco:
le tematiche sono tante e capisco di aver anche esagerato con i quesiti ma sono emozionato, ma anche impaurito di sbagliare qualcosa e proprio non voglio!  sono sicuro che con il vostro aiuto non potrò fallire.
Grazie anticipatamente per la vostra risposta da parte mia ed ovviamente da parte dei miei piccoli amici
ciao a tutti
ps. le foto mostrano Io e Te (il maschio è Io ed è quello verde e blu) dove vivono e le loro piccole uova.(in foto sono 4 ma siamo arrivati  5) 
la voliera è 170 cm di altezza - profondità 70 cm - larghezza 100 cm non è possibile dividerla in due ambienti separati : se ho sbagliato qualcosa per come è allestita aspetto suggerimenti grazie ancora

Grazie a te della bellissima mail che ci hai scritto e delle belle foto!




"Unisciti a questo sito" alla tua destra, potrai essere sempre informato al rilascio di nuovi articoli.

Per fare la tua domanda o partecipare a una discussione puoi accedere al nostro FORUM!


Oppure scrivere a info@agapornisitalia.com.

Nessun commento:

Posta un commento

I tuoi commenti sono preziosi per noi, lascia un commento:

Segui per Email