giovedì 27 gennaio 2011

Allevamento e Addestramento Agapornis Roseicollis

-DOMANDA ANDREA-
Come da tua richiesta, ti informo sugli ultimi sviluppi.
Ieri ho portato quello verde al negozio, dato che avevamo intenzione di tenere solo il giallo.
Non sapevo queste "regole" sulle dimensioni delle gabbie; avendo ricevuto sostanzialmente lo stesso consiglio da te e dal mio amico allevatore e temendo per l'incolumità del lutino, abbiamo alla fine deciso di metterlo, da solo, in una gabbia a parte, più piccola della precedente (in cui vivono i genitori).
La voliera è assolutamente fuori discussione: li teniamo in cucina insieme a una coppia di cocorite, direi che 3 gabbie sono già troppe!
Adesso inizierò il lavoro graduale di addestramento.
A tal proposito ti pongo un'ultima domanda: le femmine, in generale, sono più aggressive dei maschi e meno propense a "socializzare" con le nostre dita?
Ti ringrazio ancora una volta per il supporto rapido e competente, sperando che questi argomenti possano essere utili anche ad altri, ti porgo cordiali saluti.

-ANDREA-
Scusa, avevo dimenticato di chiederti se hai qualche risorsa da indicarmi riguardo all'addestramento. Il mio problema più grande è far capire al volatile che ha fatto qualcosa di sbagliato (ad es. beccare un dito o andare in un posto in cui non deve andare o sgranocchiare qualcosa che non deve), ma sono interessato a capire un metodo generale e consigli utili.
Grazie! 

-RISPOSTA-
Ciao Andrea!
Ti dico già che sei in ritardo per l'addomesticamento del tuo Roseicollis.
Dalle foto che abbiamo visto nel precedente articolo il soggetto avrà all'incirca 50 giorni e di solito per l'allevamento allo stecco si inizia con un piccolo di 15 giorni di età.
Ma non perderti d'animo, se è vero infatti che affinchè un Agapornis si affezioni a noi come fossimo un suo genitore bisogna iniziare ad imbeccarlo da quando è ancora privo di piume è altrettanto vero che con molta pazienza e sacrificio è assolutamente possibile riuscire ad "umanizzare" ed addestrare anche dei soggetti già svezzati (purchè giovani).
Per farti capire di che sto parlando ti do un link ad un articolo che parla di allevamento allo stecco di Agapornis: http://www.avifaunafree.com/quaderni%20allevamento/page%20allevare%20stecco.htm

Mentre per quanto riguarda l'allevamento da pappagallino già svezzato non c'è una regola tutto sta al padrone.
In linea di massima i passi più importanti sono questi:
  • Farsi accettare nella gabbia senza che il pappagallino abbia paura
  • Dare fiducia all'animale facendolo uscire dalla gabbia
  • Non dare punizioni ma premiare il comportamento corretto.
Spero di esserti stato utile. Ciao! 

-Se anche tu vuoi fare una domanda scrivi a: luca@agapornisitalia.com
-Se vuoi rispondere a questo post clicca su COMMENTI qui sotto.

6 commenti:

  1. ciao a tti anche io ho un agapornis roseicollis d 2 mesi e mezzo...mangia gia solo ancora nn ho una gabbia molto grande ma lo faccio stare libero nella mia stanza durante il giorno.....capita sovente che se gli tendo la mano o la spalla venga da me..ma d solito finito a mangiare torna d volata alla sua gabbietta .....ultimamente mi pizzica...stringendo anche un po..come faccio ad addestrarlo bene a nn pizzicare e a venire quando lo chiamo? grazie.!!! adoro questo sito !!!! eliana & RIO

    RispondiElimina
  2. Beh sicuramente il tuo Inseparabile è un po dispettoso! Ma è un cosa che capita quando sono giovani gli Agapornis non sanno dosare bene le forze e non sanno cosa mordere e cosa no.
    Per questo quando ti morde dovresti gridargli dei forti NO!
    In questa maniera si dovrebbe ritirare e poi puoi distrarlo con un giochino per Agapornis in maniera che quello possa morderlo fin cheè vuole!!
    HAi inserito nella gabbia un osso di seppia? è importante per il becco.

    RispondiElimina
  3. non ancora poiche come precedentemente ho detto purtroppo ancora non ho avuto la possibilità di comprargli una gabbia più grande e quella dove sta è scomoda :-( ...ma lo tengo libero il più delle volta e il più possibile ....volevo chiedere anche una cosa ancora....lui mi vuole stare quasi sempre addosso ma ho paura che se lo porto in spalla in un ambiente aperto voli via...ma nn vorrei neanche tenerlo solo sempre in casa...che dovrei fare? grazie Q000 per la risp!!!!

    RispondiElimina
  4. Potresti tagliare le punte delle ultime tre penne delle ali così volerebbe meno ma è una barbarie secondo me.
    Niente devi aspettare prima di tenerlo in un luogo aperto devi essere sicuro di lui al 100% e che risponda la tuo richiamo.

    RispondiElimina
  5. Ciao, anch'io ho due roseicollis da 3 gg. hanno circa 2 mesi di vita e sono stati allevati a mano. Hanno ancora paura di me, ma oggi hanno mangiato dalla mia mano. li tengo in una gabbia abbastanza grande e cmq durante il giorno è sempre aperta, visto che li ho comprati con le piume già tagliate purtroppo... Spero che si ambientino presto e facciamo amicizia. Vorrei sapere come si fa ad insegnargli alcuni trucchetti come venire in braccio o sulla mano quando li chiamo o forse è solo questione di tempo e lo faranno da soli? Quanto ci vorrà?

    RispondiElimina
  6. da circa un mese ho acquistato tramite una famiglia un inseparabile di 2 mesi circa.si è subito ambiento alla casa in quanto vola e si è affezzionato in particolare a me e mio padre. tuttavia non riesco a farmi ascoltare , non vuole mai andare in gabbia e becca molto forte. mi può dare delle informazioni e dei consigli a riguardo? grazie in anticipo!

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono preziosi per noi, lascia un commento:

Segui per Email