sabato 18 dicembre 2010

La Pica nei pulli di Agapornis

A volte i genitori di Agapornis hanno la cattiva abitudine di "picare" i piccoli.
Con questo termine si intende lo strappo di piume del piccolo mentre è ancora nel nido da parte di uno o entrambi i genitori.
I piccoli non potendo difendersi devono subire una deplumazione che nei casi più estremi può portare anche alla morte del pullo.
Non sono ancora conosciute le cause di questo comportamento anomalo, ma non è raro riscontrarlo nelle coppie di Agapornis allevate in cattività.
Ci sono diverse teorie sulle cause che innescano questo comportamento: La mancanza di alcuni tipi di vitamine, un vizio del genitore, un fattore ereditario o anche la noia tipica di un esemplare allevato in cattività. 

La causa vera è sconosciuta tuttoggi non ostante le varie ricerche che sono state condotte.

Ma esistono dei rimedi a questo problema e AgapornisItalia ora ve li dà:
  • Applicare ai pulli un prodotto contro la pica che si può trovare nei negozi più specializzati.
  • Aprire leggermente il coperchio del nido in modo da fare entrare un po di luce.
  • Togliere il nido e sistemare i piccoli in un contenitore all'interno della gabbia, i genitori continueranno a nutrirli e la pica potrebbe terminare (non deve essere troppo freddo l'ambiente).
  • Separare il genitore colpevole, nella maggior parte dei casi l'altro genitore svezzerà i piccoli senza problemi.
  • Fornire continuamente rametti o materiale da imbottitura in modo da tenere impegnati i genitori.
  • Trasferire i piccoli in un altro nido con un altra coppia che ha già dei pulli della stessa eta. Consigliabile che i piccoli Agapornis siano della stessa razza.
Con questo è tutto, se anche voi avete avuto esperienze di pica o conoscete dei rimedi utili potete commentare questo post e rendere partecipi tutti gli altri.
Al prossimo articolo un saluto!

8 commenti:

  1. Anche a me è successo...può dipendere dallo stress della coppia?

    RispondiElimina
  2. Diciamo che i genitori lo fanno anche se non sono stressati a volte. In ogni caso le coppie di Agapornis devono essere tranquille non disturbate. Per esempio mettendo la gabbia in un corridoio dove tutto il giorno passano diverse persone si rovinerà la riproduzione perchè la coppia è continuamente stressata.

    RispondiElimina
  3. Ciao, stavo cercando qualcuno che mi potesse aiutare. Io avevo una coppietta di agapornis fischer gialli che avevano deposto alcune uova qualche mese fa ma nessuna si era schiusa. Hanno deposto altre uova e solo una si è schiusa. Il piccolo è nato da poco più di 2 settimane ma il maschio della coppietta di genitori è riuscito a volare via ( cosa di cui mi dispiace tantissimo). Da quel momento ho cercato di fare attenzione a quello che faceva la femmina. Mi sembrava strano però che il piccolo, che già su muoveva un pò per il nido, quando riuscivo a vederlo era ancora privo di piume o peluria. Solo pochi giorni fa mi sono accorta, sentendolo cinguettare, che la mamma cercava di staccargli le poche piume che aveva. Così ho tolto il nido e quando ho ispezionato il pulcino ho notato che aveva qualche piccola ferita. Ora lo sto imboccando con regolarità con una miscela per pulli comprata dal mio venditore di fiducia, che mi ha dato qualche consiglio. Volevo però sapere se sto facendo tutto bene, e se potessi farmi vedere una foto di come dovrebbe essere a quasi 21 giorni un pappagallino.
    Grazie.

    RispondiElimina
  4. Sicuramente stai facendo la cosa giusta..purtroppo a causa della fuga del maschio e della pica della femmina l'unica cosa che puoi fare è inbeccare il pullo tu per salvarlo.
    L'età per inbeccarlo è quela giusta e vedrai che verra fuori un Agapornis docilissimo.
    In ogni caso la foto di un pullo a 21 giorni non la posso postare qui ma se mi contatti via mail te la mando, luca.tropicalbirds@gmail.com.

    RispondiElimina
  5. Grazie davvero, ti contatto subito per mail.

    RispondiElimina
  6. salve da mary ,ho 2 pulli di un mese gli ho tolti dai genitori xk picavano il piu grande di due giorni ora li imbecco con il nutrient special ma a volte mangiano volentieri e a volte no specie il pullo picato. li allevo da 5 giorni il grande mi sembra molto debole ...ke faccio? datemi consigli
    è la prima volta x me

    RispondiElimina
  7. All'età di un mese è difficile abituarli a mangiare dalla siringa perchè son già quasi autonomi. A questo punto dello sviluppo comunque dovrebbero mangiare circa die siringhe al giorno (in due o tre turni).

    RispondiElimina
  8. Ciao a tutti,
    Anche io ho un pillo "piccato" dai uno dei genitori...Ha quasi 18 giorni credo...Viaggio molto e non sono sicura dell'età. Credete che imboccandolo a mano posso salvarlo? Quanta miscela A21 devo mettere nella ciotola??? Io non l'ho mai fatto. Grazie

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono preziosi per noi, lascia un commento:

Segui per Email